Pulp – La polpa dei libri_Programma di Novembre_aggiornato!

Senzanome

Clicca per ingrandire

A novembre, ogni venerdì dalle 20 un a presentazione con gli autori. Per tutto il mese, birrette, chiacchierate con i protagonisti e distro aperta per sostenere la radio. Più news a seguire!!

venerdì 7 novembre 2014
Franszisko – Figli delle stelle- Storie di amore e rivoluzione  / Protopop edizioni
La storia di due fratelli, nati in un piccolo paese di contadini e pastori arroccato fra le montagne dell’Italia centrale, che parallelamente attraversano, da punti d’osservazione diversi, gli anni difficili del dopoguerra, il boom economico, le grandi stagioni di conflitto e di lotta degli anni ’60 e ’70, fino al riflusso degli anni ’80. Le loro saghe familiari si inseriscono nelle tumultuose, drammatiche, esaltanti pratiche sociali che hanno visto intere generazioni di uomini e donne misurarsi con impellenti ansie di liberazione.
Due persone normali che nella loro storia sono affiancate da altre persone normali, le loro mogli e i loro figli, i compagni di lavoro e di lotta, gli amici e i complici con i quali condividono le loro vite normali ma mai banali. Proprio come è successo a milioni di persone in questo paese in quegli anni. Perché sono le persone normali che fanno le rivoluzioni.

venerdì 14 novembre 2014
la presentazione è stata cancellata a causa dello sciopero generale!

venerdì 21 novembre 2014
Kronstadt nella rivoluzione russa con G.Aiello / Colibrì
Presentazione della prima traduzione del libro di Tomasz Parczewski sui rivoluzionari di Kronštadt, i più radicali di tutta la Russia, che si ribellarono prima al potere zarista, poi, nel 1917, al Governo provvisorio, infine al potere comunista nel 1921. Edizioni Colibrì / Candilita curata da Giuseppe Aiello che sarà presente in radio.

venerdì 28 novembre 2014
Nessuna faccia buona, pulita e giusta a EXPO 2015 / Dossier su Slow Food, Coop Italia e Eataly, curato e presentato dal collettivo milanese Farro&Fuoco.
Un work-in-progress che offre un’analisi critica e un’operazione verità che ampliano la già triste prospettiva di cosa rappresenti Expo 2015, attraverso approfondimenti, in chiave non solo antropocentrica, su tre fra i principali attori che saranno in scena: Slow Food, Eataly e Coop.
E come cita l’introduzione al dossier, “Non sarà una fiera del capitale a trovare soluzioni a problemi che lo stesso capitale ha provocato. Questi grandi eventi sono precipitati concreti che la specie umana impone all’ambiente e alla vita che in esso trova forma, in una catena di rapporti di potere che via-via scende fino all’ultimo essere vivente che si trova scacciato dal suo habitat”

Potrebbe anche interessarti...