I podcast de Il colpo della strega: 5ottobre2015

adesivo il colpo della strega new copyLa diretta con Silvia che ci racconta della nascita di un nuovo gruppo di riflessione tra donne in Valsusa sul tema del conflitto nelle comunità in lotta. Insieme, hanno deciso di portare a Bussoleno uno spettacolo teatrale di Paola Francesca Iozzi dedicato alle trivellazioni in Irpinia dal titolo “Maria Assunta Locarmine”. Con la regista abbiamo invece presentato l’iniziativa, nata dall’incontro di Paola con alcune donne di quella zona e poi sviluppata intorno a un testo teatrale.

Torniamo a parlare di corpo e salute delle donne. In collegamento con Alessandra della Consultoria Autogestita di Milano per presentare il loro ciclo di serate dedicate al ciclo mestruale: i significati culturali di assenza e presenza del ciclo, il tabù della menopausa, gli stereotipi e la scarsa consapevolezza rispetto alle mestruazioni.

Con Cristiana la continuazione dell’approfondimento della puntata precedente su ruoli e significati delle Barbie. Ogni secondo nel mondo tre bambine comprano una Barbie…si tratta di uno dei giocattoli più venduti al mondo che promuove e veicola un’immagine di donna irrealistica non solo dal punto di vista anatomico ma anche priva di qualsiasi individualità: di fatto si tratta di un  prodotto seriale in plastica che però ad un certo punto non viene semplicemente abbandonato al suo universo perfetto in rosa man mano che si cresce e si cambia ma, lo abbiamo fatto tutte!, viene torturato e vandalizzato con grande soddisfazione e notevole creatività dalle bimbe ormai alle soglie dell’adolescenza. Un’interessante ricerca a cura del dipartimento di psicologia dell’Università di Bath pubblicato nel 2005 mostra come la fase di odio verso la propria Barbie rappresenti per le ragazzine una sorta di rito di passaggio e di allontanamento dal mondo dell’infanzia.

Per riascoltare la puntata:

Potrebbe anche interessarti...