La filiera del tessile fra sfruttamento e Made in Italy

bangladesh_fabbrica

 

L’altra faccia dell’attacco jihadista a Dacca mette in mostra i meccanismi della filiera globale del settore tessile,  dalle fabbriche di tessuti del Bangladesh, attraversate negli ultimi anni da dure lotte operaie, fino alla provincia italiana culla del “Made in Italy”, fra vecchie e nuove forme di sfruttamento.

 

 

 

Ascolta il podcast della puntata di Cattivi Pensieri del 05/7/2016:

 

Prima parte

 

Seconda Parte

Potrebbe anche interessarti...