Torino. Salvini, visita sgradita all'Ex-Moi

Torino. Salvini, visita sgradita all’Ex-Moi

3 giorni ago info
Il provocatore razzista Matteo Salvini sabato sarà presente in piazza Galimberti, a Torino, al presidio indetto dalla Lega contro l'occupazione dei profughi e rifugiati dell'Ex Moi. il segretario dell…
Read More
3 giorni agoTorino. Salvini, visita sgradita all’Ex-Moi
Marta assolta, un'altra buona notizia NoTav

Marta assolta, un’altra buona notizia NoTav

3 giorni ago info
Si è concluso ieri il processo a carico di Marta per i fatti svoltisi in Val Clarea nella notte tra il 19 ed il 20 luglio 2013. Quella sera Marta venne fermata, con altri 8 attivisti Notav (di cui…
Read More
3 giorni agoMarta assolta, un’altra buona notizia NoTav
Spagna. Tra ley mordaza e arresti per terrorismo

Spagna. Tra ley mordaza e arresti per terrorismo

3 giorni ago info
Bar­cel­lona. Il 16 dicembre i «Mos­sos d’Esquadra», il corpo di poli­zia della regione auto­noma cata­lana, hanno arre­stato 11 anarchici (10 in Catalogna e uno a Madrid) con l’accusa di appar­te­ner…
Read More
3 giorni agoSpagna. Tra ley mordaza e arresti per terrorismo
Turchia. Arresti eccellenti

Turchia. Arresti eccellenti

4 giorni ago info
31 arresti in 13 città turche. L'accusa? Aver cercato di rovesciare il sistema democratico del paese, costruendo prove false contro il presidente Erdogan e il suo partito, ed effettuando intercettazio…
Read More
4 giorni agoTurchia. Arresti eccellenti
Sindaci valsusini in Regione per salvare l'ospedale di Susa

Sindaci valsusini in Regione per salvare l’ospedale di Susa

4 giorni ago info
Questa mattina una corposa delegazione di sindaci della Valsusa è scesa a Torino per essere ricevuta in consiglio regionale dove il sindaco di Susa Sandro Plano presenta un'ordine del giorno per salva…
Read More
4 giorni agoSindaci valsusini in Regione per salvare l’ospedale di Susa

Radio Blackout 105.250 FM

Dal settembre 1992 facciamo Radio Blackout. Non siamo stati sempre gli stessi, alcuni di noi sono arrivati nel corso di questi anni, altri se ne sono andati. Ma qualcuno c’è sempre stato dietro questi microfoni, perché qualcuno ha sempre ritenuto che una radio come questa fosse utile o interessante o divertente, e ognuno ha portato i suoi gusti musicali, o i suoi interessi culturali e sociali, o una particolare competenza tecnica. Ora ci siamo noi, sentirete cosa riusciamo a fare. Abbiamo deciso di cominciare raccontandovi qualcosa sulla nostra STORIA, sull’INFORMAZIONE, sui nostri DEEJAY, sul FINANZIAMENTO, sulla FESTA, sulla REDAZIONE e su tutto ciò che facciamo per migliorare la radio. Che non ospitiamo pubblicità chi ci ascolta lo sa già, nessun programma è mai stato interrotto per pubblicizzare rosticcerie, parrucchieri o pompe funebri. Forse non tutti sanno che nessuno di noi è mai stato pagato. Siamo contro l’attuale società fondata sulla divisione in classi, sul lavoro salariato, sull’oppressione di genere, sul profitto, sul carcere, sulla guerra e su altre cose orribili ma su questo punto, invece di usare tante parole difficili e noiose, la cosa migliore è che ci ascoltiate sui 105.250 FM.