Nostalgie atlantiche

Nostalgie atlantiche

20 ore ago info
In un editoriale apparso oggi sul Corriere della Sera (L’Italia troppo filorussa), l'assidua firma del quotidiano, noto politologo e celebrato docente all'Università di Bologna Angelo Panebianco rispo…
Read More
20 ore agoNostalgie atlantiche
"Rimborsopoli" o del riequilibrio politico nella magistratura torinese

“Rimborsopoli” o del riequilibrio politico nella magistratura torinese

20 ore ago info
Il Tribunale di Torino ha confermato ieri il rinvio a giudizio (leggi l’ordinanza) per alcuni dei più stretti collaboratori di Sergio Chiamparino, relativamente all'inchiesta "spese pazze" (o "rim…
Read More
20 ore ago“Rimborsopoli” o del riequilibrio politico nella magistratura torinese
Novi Ligure: presidio contro gli espropri del Terzo Valico

Novi Ligure: presidio contro gli espropri del Terzo Valico

21 ore ago info
"A saià düa!"... sarà questo il grido che si sentirà, ancora una volta, echeggiare oggi per le lande dell'alessandrino, assediate ancora una volta da un potere aggressivo che vuole imporre a tutti…
Read More
21 ore agoNovi Ligure: presidio contro gli espropri del Terzo Valico
Milano in strada contro razzisti e fascisti

Milano in strada contro razzisti e fascisti

2 giorni ago info
La "nuova" Lega - nera e nazionalista a braccetto con Casa Pound e Forza Nuova - ha fatto la sua uscita pubblica. I fascisti e i razzisti di ogni regione si sono presentati a Milano, sabato scorso, e…
Read More
2 giorni agoMilano in strada contro razzisti e fascisti
Genova, più di 4 mila per dire no a politiche speculative e grandi opere

Genova, più di 4 mila per dire no a politiche speculative e grandi ope…

2 giorni ago info
Svariate migliaia di persone sono scese in piazza sabato, per ribadire le precise responsabilità politiche dell'amministrazione locale e del Governo, in un contesto di sfiducia complessiva contro un…
Read More
2 giorni agoGenova, più di 4 mila per dire no a politiche speculative e grandi ope…

Radio Blackout 105.250 FM

Dal settembre 1992 facciamo Radio Blackout. Non siamo stati sempre gli stessi, alcuni di noi sono arrivati nel corso di questi anni, altri se ne sono andati. Ma qualcuno c’è sempre stato dietro questi microfoni, perché qualcuno ha sempre ritenuto che una radio come questa fosse utile o interessante o divertente, e ognuno ha portato i suoi gusti musicali, o i suoi interessi culturali e sociali, o una particolare competenza tecnica. Ora ci siamo noi, sentirete cosa riusciamo a fare. Abbiamo deciso di cominciare raccontandovi qualcosa sulla nostra STORIA, sull’INFORMAZIONE, sui nostri DEEJAY, sul FINANZIAMENTO, sulla FESTA, sulla REDAZIONE e su tutto ciò che facciamo per migliorare la radio. Che non ospitiamo pubblicità chi ci ascolta lo sa già, nessun programma è mai stato interrotto per pubblicizzare rosticcerie, parrucchieri o pompe funebri. Forse non tutti sanno che nessuno di noi è mai stato pagato. Siamo contro l’attuale società fondata sulla divisione in classi, sul lavoro salariato, sull’oppressione di genere, sul profitto, sul carcere, sulla guerra e su altre cose orribili ma su questo punto, invece di usare tante parole difficili e noiose, la cosa migliore è che ci ascoltiate sui 105.250 FM.