Vaccinazioni: qual è il rischio minore?

Vaccinazioni: qual è il rischio minore?

12 ore ago info
Da qualche settimana si leggono strani articoli o si sentono strane interviste, via cavo o via etere, che suonano come una chiamata generale a mobilitarsi contro l'abitudine sconsiderata di famiglie m…
Read More
12 ore agoVaccinazioni: qual è il rischio minore?
Presidio a Regina Coeli: liberi gli antirazzisti romani

Presidio a Regina Coeli: liberi gli antirazzisti romani

15 ore ago info
Dopo la grande manifestazione di sabato pomeriggio a Roma contro la calata dei longobardi in camicia verde di Salvini in compagnia dei nostalgici del Ventennio, si è svolto questa mattina alle 9 l'udi…
Read More
15 ore agoPresidio a Regina Coeli: liberi gli antirazzisti romani
Le primarie del PD in Campania: tutto come previsto

Le primarie del PD in Campania: tutto come previsto

15 ore ago info
Le primarie del PD in Campania - largamente previste nell'esito - sono state soprattutto un regolamento di conti tra apparati regionali del partito che hanno visto la rivincita degli anti-bassoliniani…
Read More
15 ore agoLe primarie del PD in Campania: tutto come previsto
7 marzo a Torino: una giornata per dire no alla violenza sulle donne

7 marzo a Torino: una giornata per dire no alla violenza sulle donne

2 giorni ago info
Sabato prossimo si svolgerà, per le vie del quartiere San Paolo di Torino, un'iniziativa per denunciare i sempre più frequenti episodi di "stupro da bar". Abbiamo sentito Chiara, del Collettivo fem…
Read More
2 giorni ago7 marzo a Torino: una giornata per dire no alla violenza sulle donne
Jobs Act: non c'è limite al peggio

Jobs Act: non c’è limite al peggio

2 giorni ago info
Sono da poco usciti i decreti attuativi del Jobs Act. Questa mattina ne abbiamo parlato con Jessica Concas, avvocatessa del lavoro, che ha descritto e analizzato "le nuove regole" in materia di diritt…
Read More
2 giorni agoJobs Act: non c’è limite al peggio

Radio Blackout 105.250 FM

Dal settembre 1992 facciamo Radio Blackout. Non siamo stati sempre gli stessi, alcuni di noi sono arrivati nel corso di questi anni, altri se ne sono andati. Ma qualcuno c’è sempre stato dietro questi microfoni, perché qualcuno ha sempre ritenuto che una radio come questa fosse utile o interessante o divertente, e ognuno ha portato i suoi gusti musicali, o i suoi interessi culturali e sociali, o una particolare competenza tecnica. Ora ci siamo noi, sentirete cosa riusciamo a fare. Abbiamo deciso di cominciare raccontandovi qualcosa sulla nostra STORIA, sull’INFORMAZIONE, sui nostri DEEJAY, sul FINANZIAMENTO, sulla FESTA, sulla REDAZIONE e su tutto ciò che facciamo per migliorare la radio. Che non ospitiamo pubblicità chi ci ascolta lo sa già, nessun programma è mai stato interrotto per pubblicizzare rosticcerie, parrucchieri o pompe funebri. Forse non tutti sanno che nessuno di noi è mai stato pagato. Siamo contro l’attuale società fondata sulla divisione in classi, sul lavoro salariato, sull’oppressione di genere, sul profitto, sul carcere, sulla guerra e su altre cose orribili ma su questo punto, invece di usare tante parole difficili e noiose, la cosa migliore è che ci ascoltiate sui 105.250 FM.