Metix Flow

Ogni venerdì dalle 18.30 alle 19.30 suoni, voci e atmosfera da una città meticcia. I suoi protagonisti, le sue crew, i suoi conflitti, le sue lotte… tutto questo e molto altro in un meltin’ pot che si prende le frequenze per un’ora attraversando con musica, parola e letture teppiste una miriade di argomenti e suggestioni… spazio alla lotta e alla creatività delle e dei migranti, alle e ai rifugiati. Spazio a chi lotta per un diritto inalienabile come quello alla casa… spazio all’antirazzismo, alle lotte nei posti di lavoro, spazio a chi occupa, spazio a a chi balla e canta il proprio dissenso. Spazio ai Centri Sociali, alla resistenza creativa e a tutti i linguaggi artistici e non che si intersecano meticci senza padroni e senza bandi o progetti…
Proviamo ad amplificare tutto ciò che si batte contro il muro di gomma dell’ipocrita e disattenta Angusta Taurinorum… diamo voce anche alle iniziative internazionali, a quel meticcio mondo anticapitalista, alle lotte sociali dovunque esse si esprimano…
….e poi…. musica, soundsystems, writers, attori, cantanti… spazio a chi irride l’autorità con un sorriso.

Al fianco dei pazzi, dei radicali, dei ribelli, dei mascalzoni, dei disertori e dei visionari!