Torino, dalla casa ai rifiuti: una mattonata di tasse

Scritto dasu 5 Giugno 2012

L’amministrazione comunale torinese ha deciso che nel capoluogo subalpino la tassa sulla prima casa sarà del 5,7 per mille, sulla seconda del 10,6 per mille.
Una delle più alte d’Italia. Il sindaco dichiara di augurarsi che la legge cambi, ma nel frattempo chiede lacrime e sangue, perché l’IMU “è la nostra sola risorsa”. Naturalmente Fassino si guarda bene dal citare le decine di case vuote o sfitte, che restano chiuse mentre si moltiplicano gli sfratti.
Se all’IMU si aggiungono i rincari sulla Tarsu e l’aumento dell’aliquota Irpef il conto per i torinesi si alza ancora.

Ne abbiamo parlato con Renato Strumia della CUB.

Ascolta l’intervista: [audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/06/Renato-su-IMU-31-05.mp3|titles=Renato – su IMU – 31-05]

scarica il file

Contrassegnato come:

Current track
TITLE
ARTIST