Inizio maxiprocesso al movimento fiorentino

Scritto dasu 3 Maggio 2013

firenzeOggi 3 maggio 2013, al tribunale di Firenze è fissata la prima udienza del primo grado del maxiprocesso contro il movimento fiorentino che vede come parte attiva al fianco dell’accusa anche le cosiddette “parti civili”: digos e polizia, Confindustria, leghisti e fascisti.
Il 4 maggio del 2011 a Firenze ha avuto inizio l’operazione di polizia coordinata dal Gip Rocchi, che portava a diverse perquisizioni ed ai primi arresti nei confronti di diversi militanti del movimento. Un’inchiesta costruita sull’applicazione dell’associazione a delinquere alle lotte politiche e sociali a cui si sommava la contestazione di altri reati: manifestazione non autorizzata, resistenza, oltraggio, danneggiamento, occupazioni, in relazione alle mobilitazioni contro la presenza dei fascisti in città, contro la possibile apertura di un CIE in Toscana, a difesa della scuola e dell’università pubblica o durante manifestazioni di solidarietà nei confronti dei compagni coinvolti in altri processi.

L’udienza si è risolta con un rinvio al 1° luglio, perché, come già avvenne per l’udienza preliminare, non tutti gli imputati avevano ricevuto l’avviso.
Il 13 giugno il Gip dette il via alla seconda fase dell’operazione per un totale di 35 misure cautelari tra arresti – uno in carcere e gli altri ai domiciliari – e obblighi di firma, per un totale di 86 compagni e compagne sotto processo. Domani sabato 4 maggio si svolgerà un corteo per le vie di Firenze in solidarietà con gli e le imputate e per ribadire che l’ennesima operazione repressiva non fermerà le lotte.

Ascolta la diretta con Vanni, uno degli imputati

vanni_firenze_maxiprocesso


Current track
TITLE
ARTIST