L’omofobia esiste ma è meglio che non se ne parli

Scritto dasu 31 Marzo 2014

gay
Il sindaco di Torino ha fatto rimuovere dal sito del Comune le schede prodotte dal Servizio lgbt del Comune di Torino dedicate  alla rappresentazione dell’omosessualità e dei pregiudizi ad essa collegati nella storia e nelle cultura, materiali per la didattica nelle scuole contro l’omolesbotransfobia. Questa incredibile reazione viene dopo le proteste di un consigliere comunale ciellino. Offeso, pare, dalle citazioni di quelle fonti bibliche spesso utilizzate dai fondamentalisti cattolici per seminare odio nei confronti di gay, lesbiche e trans.
Per comprendere il senso di quanto accaduto a torino occorre ampliare lo sguardo su quanto si sta muovendo sul piano nazionale all’interno del mondo cattolico contro il “dilagare” della cosidetta “ideologia del gender”.

Ascolta le riflessioni in proposito fatte con Maurizio del Circolo Maurice di torino

maurizio tutto

Contrassegnato come:

Current track
TITLE
ARTIST