Fassino, la Cavallerizza e la Compagnia San Paolo

Scritto dasu 1 Aprile 2015

“La Cavallerizza è di tutti, la Cavallerizza non si vende”, gridavano ieri mattina una trentina degli occupanti che da quasi un anno organizzano eventi culturali negli spazi di Via Verdi, riunitisi davanti in piazza Palazzo di Città, davanti al Comune. I manifestanti portavano ombrelli, come gli studenti di Hong Kong lo scorso autunno. La manifestazione era stata per contestare la scelta del Comune di Torino di (s)vendere il complesso della Cavallerizza, occupato contro la privatizzazione. Gli occupanti da mesi propongono e praticano un uso pubblico dopo anni di abbandono. Ieri mattina il Comune di Torino, circondato da truppe in assetto antisommossa, ha comunque approvato il protocollo sul futuro dello stabile che affida il complesso alla Compagnia di San Paolo, chiudendo ogni spazio di confronto con l’assemblea della Cavallerizza. Gli occupanti sono decisi a resistere allo sgombero ed hanno deciso di aprire anche gli altri spazi della Cavallerizza alle esigenze di chi vive la città, capitale di sfratti e sgomberi. Ne abbiamo parlato con Chiara dell’Assemblea Cavallerizza 14,45 Ascolta la diretta:

cavallerizza

Current track
TITLE
ARTIST