Francia. Sciopero generale contro la Loi Travail

Scritto dasu 31 Marzo 2016

E’ sciopero generale oggi in tutta la Francia contro la Loi Travail, la riforma del codice del lavoro proposta dalla deputata socialista Myriam El Khomri che introduce maggiore facilità nei licenziamenti e più potere all’impresa nei contratti, una maggiore frammentazione della giornata lavorativa, incoraggiamento del lavoro straordinario, pagato meno e facilitazioni per l’impresa nel variare orari di lavoro e abbassare i salari.

Un Jobs Act d’oltralpe contro cui da tre settimane si susseguono blocchi, cortei, picchetti e assemblee in scuole e università.

Fin dalla prime ore di questa mattina gli studenti delle scuole superiori hanno bloccato e barricato gli ingressi di decine di licei parigini, per poi partire in corteo selvaggio per le strade della capitale, con la polizia che ha già ripetutamente attaccato la manifestazione con cariche e lacrimogeni. Alle 13.30 in Place d’Italie è previsto il concentramento congiunto di studenti e lavoratori ma l’invito che circola in rete è a proseguire la mobilitazione fino a sera. Cortei, scioperi e blocchi si stanno svolgendo in tutte le principali città della Francia.

Della mobilitazione che ha caratterizzato i giorni scorsi in avvicinamento allo sciopero di oggi e del variegato fronte che sta portando avanti l’opposizione alla Loi Travail abbiamo parlato con Martina, studentessa italiana che vive a Parigi da alcuni anni.

martina_scioperofrancia

Per un aggiornamento dalle piazze parigine abbiamo sentito Tommaso

tommaso_parigi


Current track
TITLE
ARTIST