2 Giorni Contro ogni Fascismo

Scritto dasu 10 febbraio 2018

LucentoVallette Antifà presenta:
9-10 febbraio 2018
2 GIORNI CONTRO OGNI FASCISMO!
Iniziative nei quartieri popolari di Lucento Vallette contro la strumentalizzazione del giorno del ricordo delle Foibe, per quartieri popolari, antirazzisti e solidali. Contro Casa Pound e vecchi/nuovi fascismi.

Venerdì 9 febbraio 2018 ore 18.00 @Edera Squat via Pianezza 115, Torino [trambus: 59, 59/,29,3,72]
|| Presentazione libro: UNA FAME INSTANCABILE. Partigiani a Torino || di Silvio Borione – Giaka RedStar Press Edizioni
La scuola, la tessera, i bombardamenti, il freddo e la fame, di questo discutevamo con la banda del palazzo. In quel budello di tronchi buttati a casaccio, in quella tana riempita con i nostri corpi, la notte, al chiarore delle candele e dei nostri volti lattei, sognavamo di come sopravvivere, di come difenderci, di come colpirli. Fu così che escogitammo il nostro primo sabotaggio».
Silvio Borione, il Biund, compie dieci anni pochi giorni dopo il primo bombardamento su Torino. Figlio del quartiere operaio di borgo San Paolo, divide gli anni feroci della guerra tra la sopravvivenza in una città distrutta e una spontanea lotta partigiana, tra la vita di strada e dei cortili e la costante ricerca di sbarazzarsi di quella fame che sente «fin dentro le unghie». Con una buona dose di coraggio e incoscienza, appoggia la Resistenza prendendo parte a sabotaggi, conflitti a fuoco, fughe, attacchi dinamitardi e rapine, in un gioco dove la posta è la vita stessa. Ad animare le sue gesta, sempre e comunque, una “fame instancabile”: il filo conduttore di un’esistenza spesa senza tregua dalla parte giusta della barricata.

SARANNO PRESENTI GLI AUTORI! Raccomandiamo puntualità!

A seguire:
|| CENA BELLAVITA ISTRIANA ||
Porta quello che vorresti trovare da bere e da mangiare! Se sono ricette tipiche dell’est ancora meglio!!

Sabato 10 febbario 2018 ore 9.00 Corso Cincinnato ang Via Val della Torre [area mercato]
|| COLAZIONEi ||
Colazione, chiacchiere e volantinaggio al mercato di Corso Cincinnato. Porta la tua colazione preferita da condividere con gli/le altr*! Porta cosa vorresti trovare da bere e da mangiare!

ore 15.00 Corso Cincinnato ang Via Val Della Torre
|| CORTEO CONTRO OGNI FASCISMO ||

Alla fine del corteo @Edera Squat via Pianezza 115, Torino [trambus: 59, 59/,29,3,72]
|| APERITIVO || a sostegno della tre giorni

ore 22.00 @Edera Squat via Pianezza 115, Torino [trambus: 59, 59/,29,3,72]
|| CONCERTO || Ingresso libero bar benefit Lavori di Casa
Dirty Artichokes (Folk punk da Torino)
https://dirtyartichokes.bandcamp.com/
Le origini dei Dirty Artichokes vedono quattro cugini trovarsi di tanto in tanto per provare a divertirsi strimpellando. La cosa prende forma quando a loro si uniscono man mano altri elementi; una cosa è certa, l’idea di fondo è la musica irlandese e l’obbiettivo è riuscire a coniugarla con strumenti più moderni e suoni rock e punk. Ecco che a violino, mandolino, chitarra e flauto si affiancano batteria, basso e chitarra elettrica, tutti sovrastati da una voce rozza, ubriaca e aggressiva: sono nati gli Artichokes. Articioc, artichaut, artichokes, artiskok, artisjok, artischocke, ärtskocka. Partendo dal piemontese, passando da francese, inglese, olandese e tedesco per arrivare fino allo svedese la parola carciofo si ritrova estermamente simile in molti paesi europei. Allo stesso modo, la musica irlandese oggi non deve essere ricercata solo nella patria che le diede origine, ma si è spostata e diffusa in tutta Europa e in tutto il mondo, tanto che, anche se il miglior sound tradizionale e genuino si riconosce irlandese doc, per trovare gruppi di irish moderno (contaminato da rock, punk, metal, pop, folk di altri paesi) dobbiamo percorrere metaforicamente tutto il globo: Canada, Giappone, Germania, Ungheria, Spagna, Gran Bretagna e Stati Uniti (e la lista sarebbe ancora lunga). Si spiega allora l’idea di fondo dei Dirty Artichokes: derivare dalla conoscenza di una moltitudine di gruppi, anche di nicchia, un sound proprio, che nonostante una tecnica non in tutti i casi eccellente, sia in grado di far saltare e ballare chi ascolta e chi suona. L’entusiasmo e la partecipazione di suonatori, collaboratori e fans, hanno fatto sì che gli Artichokes abbiano già avuto in discreto numero di occasioni, con concerti in pub, locali, eventi e centri sociali, oltre al grande onore di suonare con i Real McKenzies (Scottish Punk canadese), i Go Set (Folk Punk australiano), gli Yo Yo Mundi (Folk Rock italiano), FryDa (MCR side project), Cruachan (Folk Metal irlandese),Vad Vuc (SkauntryIrishFolk svizzero), Firkin (Irish Punk ungherese) e Mahones (Irish Punk canadese)…

SEGUITE L’EVENTO, DIFFONDETELO E SOPRATTUTTO PARTECIPATE!

Non un passo indietro, oggi più che mai contro i fascismi…vecchi e nuovi!!

duegiorni


Current track
TITLE
ARTIST