Centri Meccanizzati Postali: non é solo una questione di appalti.

Appalti postali
L’azienda più grande di Italia ha molti appalti, però quando decide di cambiare la gara, ci mette del suo e , strano a dirsi, vincono sempre i soliti…
Stiamo parlando degli appalti di Poste Italiane, che dopo aver spensieratamente e unilateralmante deciso di bruciare 75 milioni di neuro nel fantastico mondo di Alitalia, prevede di licenziare 600 lavoratori specializzati nella manutenzione delle rotative dei Centri Meccanizzati Postali facendoli passare per semplici pulizie e facendo vincere gare ad aziende amiche in odore di turbativa di appalto.
Di certo c’è solo la lotta di lavoratori altamente specializzati da tanti anni di onesto lavoro che non si rassegnano a perdere il loro ruolo essenziale nei CMP ( sono in sciopero da un mese e la posta si accumula) e che non piegano la testa al ricatto di cambiare contratto, remunerazione e ovviamente di riduzione del personale.
Ne abbiamo parlato con Luca della Fiom Cgil di Firenze che ci ha raccontato la loro storia.
Buon ascolto.

pacchi1

 




Current track
TITLE
ARTIST