I podacast de Il colpo della strega: 10novembre2014

adesivo il colpo della strega new copyTorniamo in Kurdistan, per la morte di Kader Ortakaya, uccisa la scorsa settimana al confine con Kobane. La donna ha perso la vita dopo essere stata colpita alla testa quando le truppe turche hanno sparato pallottole vere e un gran numero di lacrimogeni contro gli artisti dell’iniziativa Free Art che aveva formato una catena umana al confine Suruç-Kobanê. Kader Ortakaya era del distretto di Siverek della provincia di Urfa e stava facendo un master all’università Marmara di Istanbul dopo essersi laureata al dipartimento di sociologia. Ortakaya aveva partecipato alla veglia di resistenza nei villaggi di Mehser e Miseynter per circa 25 giorni. Aveva preso parte anche ai lavori dell’accademia delle donne ad Amed, alle proteste di Gezi dello scorso anno, ed era una donna conosciuta per essere sensibile alle questioni sociali.

Qui trovate tutte le informazioni a riguardo. Mentre a questo link la lettera che Kader Ortakaya aveva scritto alla famiglia mentre partiva per Kobane e che abbiamo letto in trasmissione.

Sempre trattando di Kurdistan, qualche settimana fa a Roma, alla Casa internazionale delle donne è stato organizzato un convegno dal titolo “Praticare la libertà contro la guerra senza fine del sistema patriarcale: donne curde in Irak, Siria, Europa”. L’incontro ha dato voce alle donne protagoniste della rivoluzione femminile curde, alle testimoni delle violenze, alle donne che dall’estero contribuiscono a informare e denunciare le violazioni dei diritti umani che si stanno consumando in danno delle minoranze nelle zone di conflitto. Si è parlato delle vicende degli yezidi a Şengal, e dei problemi sopraggiunti dopo l’esodo, di lotta e rivoluzione del Rojava, dell’Isis, con l’obiettivo di creare una piattaforma comune di informazione e di aggiornamento.

Sul blog del Mfla di RadioOndaRossa di Roma, trovate molti contributi audio davvero interessanti, registrati in quell’occasione, tradotti e sistemati dalle compagne. Ne abbiamo mandato in onda uno, quello di Sinem Mohammed, amministratrice locale dei cantoni del Rojava, che è intervenuta sulla rivoluzione in Rojava, la guerra di Isis e la resistenza di Kobane.

***

A Bologna una compagna è stata stuprata dopo una serata in un locale. Molto probabilmente il violentatore l’ha drogata, tanto che la compagna ha un’amnesia di più di 10 ore e non ricorda nulla. Risvegliatasi nel letto del porco, si è resa conto dell’accaduto ed è corsa dalla sua ginecologa, la quale le ha certificato i segni della violenza subita. La compagna ha reagito denunciando pubblicamente quanto le era successo e le compagne di Bologna la stanno sostenendo con l’organizzazione di un’iniziativa informativa e di lotta che si terrà sabato 15 novembre in Piazza San Francesco. Qui il comunicato. Abbiamo raggiunto per telefono Katia, una compagna bolognese che ci ha raccontato la vicenda.

Alla compagna violentata tutta la nostra solidarietà e un abbraccio di sorellanza.

***

Per riascoltare la puntata:

il colpo della strega_10novembre2014_primaparte

 il colpo della strega_10novembre2014_secondaparte




Current track
TITLE
ARTIST