La sfida imperiale tra Cina e Stati Uniti

Le isole Senkaku sino a pochi giorni fa le conoscevano in pochi. Poco più di grandi bellissimi scogli tra Okinawa e la costa cinese, non lontano da Taiwan, queste isole erano cinesi sino al 1995, quando se ne impadronì il Giappone. Dopo la seconda guerra mandiale le Senkaku ebbero lo stesso destino delle grandi isole che costituiscono il Giappone: rimasero sotto il controllo statunitense sino al 1971. Dall’anno successivo vennero restituite al governo nipponico.
Sia la repubblica popolare cinese sia Taiwan le hanno sempre reclamate per se.
Il governo giapponese, pur non mollando la presa, ha sempre avuto una politica molto prudente, evitando sia insediamenti sulle isole che erano e sono ancora disabitate, sia installazioni militari.

La decisione di Pechino di includere le Senkaku nello spazio di protezione aerea della Cina ha suscitato la pronta reazione degli Stati Uniti che hanno spedito i B52 a sorvolare l’area. In questi giorni tra aerei militari cinesi, giapponesi, sudcoreani, statunitensi il cieli delle Senkaku sono molto affollati.
Chi controlla queste isole controlla l’accesso alla costa cinese: hanno quindi un discreto valore strategico, che tuttavia non giustificherebbe in se la mossa del governo di Pechino. In ballo c’é la decisione cinese di cominciare a contrastare l’egemonia militare statunitense, giocando la propria carta di grande potenza regionale in un mondo sempre più multipolare. La mappa geopolitica si sta ridisegnando, moltiplicando le aree di instabilità ed accelerando possibili escalation belliche. Se un confronto diretto a pochi passi dal confine cinese appare improbabile, così come un incrudirsi delle relazioni tra le due Coree, un eventuale conflitto tra potenze nucleari come il Pakistan e l’India, potrebbe scatenare una guerra dalle conseguenze incalcolabili.
Il nodo del Kashimir potrebbe essere il detonatore di una guerra che vedrebbe gli Stati Uniti a fianco del Pakistan e la Cina alleata dell’India.

Anarres ne ha parlato con Stefano Capello.

Ascolta la diretta:

2013 11 29 senkaku stefanone




Current track
TITLE
ARTIST