Le novità nella scuola quest’anno.

Anche quest’anno le scuole hanno riaperto.

Evento che per il Ministero dell’Istruzione arriva sempre inaspettato e ricco di eventi disorganizzati e disomogenei.

Le novità quest’anno sono molto rilevanti a partire dai percorsi di abilitazione, alle problematiche degli investimenti, alla riorganizzazione oraria, ai nuovi percorsi formativi, alle nuove disposizioni sui libri di testo digitali in relazione alla cosiddetta scuola 2.0 e tante altre, tutte confuse, fuorvianti menzoniere e politicamente fragili se non fuorvianti e destrutturanti.

Non è quindi un caso che il Presidente del Consiglio di distruzione del tessuto socio-politico quale il ragazzino in camicia bianca pretende di essere (che non solo non è stato manco eletto, ma non ha lavorato un giorno della sua misera vita da servo dei servi), ha voluto presenziare personalmente con il suo carico di falsità omissioni e menzogne a cui siamo abituati ma mai tolleriamo.

Frittura mista ha intervistato una collega della scuola italiana che segue il percorso di abilitazione per uscire dalla precarietà lavorativa a cui ci condannano, poi il segretario dei Cobas scuola per avere un’inquadramento delle politiche ministeriali e delle lotte poste in essere, ed infine un librario che tratta anche l’usato scolastico per una retrospettiva sul declino culturale socio-scolastico.

Buon ascolto

int1




Current track
TITLE
ARTIST