Speciale Fa’ la cosa giusta: Ventimiglia – ExMoi – Saluzzo

 

 

 

 

 

 

20 Luglio 2017
Fa’ la cosa giusta vi saluta con una puntata speciale prima di una breve pausa estiva.

In questa puntata:

  • VENTIMIGLIA: dopo l’ordinanza e le “operazioni di pulizia” del greto del fiume Roja lanciate da sindaco di Ventimiglia a fine Giugno e che si sono concretizzate con uno sgombero forzato dell’accampamento e successiva marcia verso (ed oltre) il confine francese, ritorniamo a Ventimiglia per capire quale sia la situazione attuale. Di fatto centinaia di persone sono tornate a vivere sotto il pilone dell’autostrada, mentre in città continua la criminalizzazione di qualsivoglia forma di solidarietà e supporto alle persone in transito. Ne abbiamo parlato con l’avv. Laura Martinelli che ha seguito il caso del solidale francese Felix Croft.
  • EX-MOI: le palazzine occupate dai rifugiati e dalla rifugiate in zona lingotto, sono ormai da tempo al centro di un piano di sgombero che coinvolge le istituzioni cittadine e la compagnia di San Paolo. Dalle lettere inviate dalla sindaca Appendino alle proposte (indegne) passando per il “project manager” ed i tavoli interistituzionali. Ancora una volta a Torino le istituzioni si preparano a calpestare i diritti dei migranti. In studio Niccolò del comitato di solidarietà rifugiati e migranti dell’ex-moi.
  • SALUZZO: un’altra estate al foro boario dove anche quest’anno almeno 500 persone si trovano accampate. Si tratta per lo più di richiedenti asilo che hanno già ricevuto un diniego o un doppio diniego rispetto alla loro domanda, mentre nel frattempo le istituzioni locali continuano ad ignorare la questione e centinaia di persone si trovano a vivere in condizioni indegne di vita e lavoro.

ASCOLTA LA PRIMA PARTE 

ASCOLTA LA SECONDA PARTE

Fa’ la cosa giusta – Musica e parole dal mondo migrante
Tutti i giovedì dalle 21:30 alle 23:00

 




Current track
TITLE
ARTIST