Arresti e perquisizioni contro il movimento No Tav

Questa mattina all’alba una maxioperazione di polizia, partita dalla Procura torinese, ha coinvolto decine di compagni, amici, attivisti no tav.

Qui a Torino, molte perquisizioni in case private e in quasi tutte le case occupate e centri sociali cittadini. Una quindicina i compagni e le compagne fermati e tradotti in carcere a Torino e provincia,un’altra quindicina tra Valsusa (2) Milano (5) Roma (2) Genova… Non siamo ancora in grado di fornire i dettagli e i numeri precisi, in quanto non è ancora certo quali siano i fermi, quali le custodie cautelari in carcere, e le misure restrittive (obblighi di dimora ecc.).

I capi di imputazione si riferiscono agli incidenti scoppiati durante le giornate di resistenza allo sgombero della Libera Repubblica della Maddalena il 28 giugno 2011 e del 3 luglio 2011, quando decine di migliaia di persone assediarono il “cantiere-fortino” della Maddalena a Chiomonte.

In Valsusa si preparano già iniziative per la giornata di oggi (giovedì 26) alle 14,30 conferenza stampa al presidio di Vaie, alle 20,30 Fiaccolata a Bussoleno (partenza dalla stazione ferroviaria)

Tra gli arrestati diversi redattori di questa radio.

Radio Black out è, ovviamente, vicina e solidale con tutti gli arrestati e perquisiti.

A sarà dura! Si parte e si torna insieme! Ora e sempre No Tav!

LIBERI TUTTI!

[audio:http://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/01/intervista-nicoletta-dosio.mp3|titles=intervista Nicoletta Dosio]
Condividi...Share on Reddit0Pin on Pinterest0

Potrebbe anche interessarti...