F-35 ? Un bidone che l’Italia fabbrica e poi compera

gennaio 23, 2013 in L'informazione di Blackout

f35

Un rapporto della difesa USA rivela che nel tentativo di alleggerire i caccia-bombardieri F35 si è resa troppo sottile la corazza del serbatoio con il rischio di esplosione.

Bersani, dopo il rapporto del Pentagono, ha dichiarato che l’investimento sugli F35 deve essere riveduto. Peccato che la notizia che il progetto F35 avesse delle pecche era noto da diversi anni, gli stessi anni nei quali i governi di centro destra e quelli di centro sinistra, hanno approvato la spesa e l’impegno italiano nella costruzione dei cacciabombardieri di nuova generazione stealth, nello stabilimento ormai ultimato nell’aeroporto militare di Cameri  a cinque chilometri da Novara.

L’Italia ha già finanziato l’acquisto di 90 caccia F-35 (inizialmente erano 131) per l’aviazione e per la Marina, all’interno di un progetto complessivo di 2.443 esemplari per un costo di 396 miliardi di dollari.

Ne abbiamo parlato con Walter, un compagno del movimento No F35

Scarica l’audio della diretta

Condividi...Share on Google+0Tweet about this on Twitter1Share on Facebook11