Sfratti a Firenze: tetto e utenze assicurati, il resto in autunno

2014.09.04_mov-casa-firenze

Battaglia perché non si applichi l’articolo 5, la questione delle residenze, degli stacchi: ora questi diritti sono assodati. L’amministrazione aveva annunciato senza neanche un bando una quantità di sgomberi, che in questa estate fiorentina molto vivace e piena di barricate non sono stati eseguiti, o pochissimi dei 5 al giorno annunciati. Ora comincia l’autunno e il movimento per la casa fiorentino vuole passare a rivendicare di più, ponendo come base il superamento della repressione insita nel piano casa renziano.

Ora si tratta di ribaltare il piano casa contro il governo: di fronte a un attacco così feroce (si pensi agli arresti torinesi) si cerchi di arrivare a scontri forti e conflittuali partendo da bisogni precisi che vengano politicizzati costruendo una irriducibiilità all’interno delel proprie rivendicazioni: acquisire diritti minimi per puntare a tutto…

Luca del movimento per la casa di Firenze specifica meglio come si sono svilupate le lotte in estate a Firenze e quali prospettive ci sono in autunno a cominciare dalal manifestazione che si terrà probabilmente il 20 settembre

 

Potrebbe anche interessarti...