Spazio, potere e arte in Palestina

A fine luglio si è svolta a Ramallah la settima conferenza internazionale di Geografia Critica (ICCG 2015 – The seventh International Conference of Critical Geography) che ha visto la partecipazione di moltissime persone da diversi luoghi del mondo. A questo incontro non hanno partecipato solamente persone che provengono dall’ambiente accademico, ma anche molti e molte attiviste, artisti, ecc. che hanno proposto i loro lavori ed i loro sguardi rispetto a spazi e frontiere occupati e colonizzati militarmente, gestiti attraverso la violenza strutturale e la morte. Temi più che mai presenti nei nostri, così come in altri, territori. Temi certamente centrali per chi vive e lotta nel cuore della Palestina e che appare e scompare da cronache e analisi a seconda del momento e delle “emergenze” create ad hoc dalla stampa mainstream.

Ne abbiamo parlato con Ricke, che ha partecipato alla settimana di Ramallah e si occupa di cinema e comunicazione visuale con particolare attenzione alle tematiche Lgbt. Ascolta il contributo:

Unknown

 

Potrebbe anche interessarti...