Il regime marocchino è una monarchia assoluta

Ieri si è interrotta una lunga serie di scioperi dela fame, che accomunano le lotte dalla Palestina (detenuti amministrativi sottoposti alla repressione israeliana) a quelle poco consociute dell’opposizione marocchina al re (giovani oppositori del regime assolutista di Mohamed VI, detenuti anche loro senza che sia ascritto o contestato alcun reato), fatto passare dai media occidentali e non solo come un monarca democratico e illuminato; in realtà scaltro burattinaio di un sistema che gli conferisce ogni potere.

Per farci spiegare meglio cosa succede in Marocco, quali i temi in discussione, quali soggetti – anche internazionali – sono coinvolti, quali affari e ambiti sono oggetto di interesse da parte del potere finanziario, economico e politico, come funzionano le consultazioni elettorali come l’ultima di nemmeno un mese fa e, fuori dal paese, quali iniziative di resistenza vengono intraprese da chi ha lasciato il paese maghrebino, ci siamo fatti aiutare da Mhamed:

Unknown

 

Potrebbe anche interessarti...