Lavoro dati istat

L’altroieri l’ISTAT ha pubblicato i dati sull’occupazione dell’ultimo trimestre. Il governo festeggia la “riuscita” del Jobs Act torcendo i numeri a proprio piacere, dimenticandosi di analizzare, dentro quei dati, le questioni più spinose, come l’aumento dei vaucher e dei contratti a termine (in ripresa percentuale dopo la fine degli incentivi all’assunzione indeterminata), la schiacciante presenza di part-time non voluti, l’assoluta stagnazione dei salari e l’invecchiamento della popolazione attiva, frutto della Riforma Fornero. Nella giornata di oggi, i giornali pubblicano le dichiarazioni di Padoan che rivedono al ribasso le stime della crescita del PIL nel nostro paese per quest’anno, a preannunciare che, anche sul fronte dell’austerity, non si prevede nessuna reale attenuazione.

Ne parliamo con Marta Fana ai microfono di Radio Blackout:

Marta Fana_lavoro

Potrebbe anche interessarti...