Povertà diffusa, governo incapace

12101329-kz9e-u104020403259650yg-700x394lastampa-itAll’alba della votazione in Senato della Legge di Stabilità, in una situazione di assurda crisi di governo e probabile richiesta di voto di fiducia da parte di Renzi dimissionario sulla stessa, la situazione delineata dai dati ISTAT sulla povertà delle famiglie italiane nell’ultimo anno si presenta oltremodo disastrosa: oltr una persona su quattro è a rischio di povertà ed esclusione sociale, ed il rapporto raddoppia nel mezzogiorno.

 

La politica economica del governo ormai fallito delle riforme è stata costellata di misure populiste senza alcuna prospettiva di reale sostegno alle fascie più deboli della popolazione, e di misure populiste da campagna elettorale pre-referendaria è anche costellata la legge di Bilancio, misure che non risolveranno in alcun modo il problema della povertà ma che aggraveranno il peso sul Bilancio pubblico, già sotto scrutinio della Commissione Europea.

 

Ne abbiamo parlato ai microfoni di Blackout con Roberto Ciccarelli, filosofo e giornalista del Manifesto:

ciccarelli_poverta

Potrebbe anche interessarti...