Voci dalla lotta contro il TAP

Saltata agli onori delle cronache in questi ultimi giorni, la lotta contro il gasdotto TAP dura in realtà da diversi anni. Oggi però dalla violenza delle carte siamo passati a quella della polizia, con le forze dell’ordine arrivate manu militari a imporre l’eradicazione degli ulivi, prologo di un progetto devastatore quanto inutile. Un sopruso che però non sembra intimidire nessuno in Salento, oggi i lavori sono stati fermati grazie alla resistenza della popolazione locale, le forze dell’ordine, con pochi mezzi, non sono riuscite a garantire la sicurezza degli operai/mercenari del cantiere.
La lotta quindi cresce e viene “abitata” dalla solidarietà di tante e tanti che arrivano a portare il proprio sostegno all’insegna di una condivisione densa di prospettive sociali e coliche.


Ne abbiamo parlato con Marco, dell’assemblea NOTAP

Marco NO Tap

Potrebbe anche interessarti...