Torino #ReSetG7: la diretta dai cortei del 30/09

Oggi alla Venaria Reale si riuniscono i rappresentanti di sette tra i paesi più potenti del mondo per discutere di lavoro, industria e scienza. Sono i sette che hanno approfittato della epocale crisi del 2008 per attaccare i diritti di giovani e lavoratori, per abbattere la qualità delle nostre condizioni di vita, per saccheggiare e devastare territori e popolazioni che già vivevano in condizioni difficili. Hanno scaricato la crisi su di noi, ci hanno detto che non c’era alternativa, mentre salvavano le banche, mentre le tasche dei più ricchi si gonfiavano sempre di più, mentre la concentrazione delle risorse e il danno ambientale che le loro politiche infami hanno provocato sconvolgono il pianeta.

Appuntamenti del 30 settembre:

10.30 al mercato delle Vallette, in corso cincinnato 168

14.30 in largo toscana corteo unitario contro il G7 del lavoro

 

H. 18 – Ancora petardi contro gli sbirri asserragliati nella zona rossa. Un manifestante sarebbe stato fermato.

Con Gianluca una prima valutazione della mobilitazione di oggi.

Unknown

 

H. 17.05 – Lacrimogeni, idranti e cariche in risposta al tentativo di sfondamento della zona rossa con lancio di oggetti e petardi.
Il corteo contro il G7 si ricompatta. In diretta ancora Gianluca per un aggiornamento dopo le cariche.

Unknown

 

H. 16.45 – Primi tentativi di sfondare il cordone della polizia, alcune cariche con lacrimogeni e ora fase di stallo.

Nel frattempo l’ansa riporta la fine dei lavori del G7. Nella conferenza stampa i ministri del lavoro hanno ribadito che “nessuno sarà lasciato indietro”.

 

H. 16.30 – il corteo è arrivato a Venaria, nella zona rossa.

Intanto in studio ci è venuto a trovare Giuseppe, fattorino di Deliveroo e ci ha aggiornato sull’assemblea tenutasi ieri qui a Torino tra i riders che stanno creando una rete internazionale. Poi abbiamo scambiato alcune impressioni sulle modalità di sviluppo dei rapporti di quel tipo di lavoro e sul precariato in generale. riders

 

H. 15 – E’ partito il corteo contro il G7 del lavoro da largo toscana.

Insieme a Gianluca della redazione di Blackout un’analisi critica sui contenuti del G7: industria 4.0, automazione, ristrutturazione del mondo del lavoro, ruolo subordinato dei sindacati Gianluca

 

H. 12.30 – Dal mercato di corso cincinnato è partito un corteo informativo attraverso le strade di Lucento.

 

Ce ne parla Maria della redazione di radio Blackout, che ha seguito anche le iniziative mattutine e azzarda le prime valutazioni sulle risposte del movimento al G7 del lavoro:

 

prime valutazioni prima del corteo

 

Ai microfoni un facchino Sda, in molti sono arrivati da Carpiano, Bologna e altre città per il corteo #ReSetG7. quarta

 

H. 11.30 – Un aggiornamento dall’iniziativa in corso cincinnato e prime valutazioni sulle mobilitazioni #ReSetG7. terza

 

H. 10.45 – Un resoconto di Maria della redazione di Blackout del corteo dei lavoratori e lavoratrici contro il G7 in Barriera di Milano del 29 settembre.

Ascolta o scarica la diretta

 

H. 10:30 – Il primo collegamento dal concentramento in corso cincinnato 168. Ascolta o scarica la diretta

 

 

Potrebbe anche interessarti...