A Ostia capocciate fasciomafiose in un territorio spolpato dallo stato

Non si parla di altro. Roberto Spada, noto esponente del clan vicino ai casamonica, è stato ripreso mentre tirava una capocciona sul muso a un giornalista che gli chiedeva conto degli assodati legami con il partitino neo-fascista Casa pound.

Viene toccata la casta giornalistica e il quartiere di Ostia finisce allora sulle prime pagine dei giornali, dopo anni di aggressioni fasciste ignorate o protette dalla polizia ma soprattutto il quartiere viene descritto come un covo di barbari in cui lo Stato è assente. Ma lo Stato è stato veramente assente? Lo è tuttora?

Lo abbiamo chiesto a un compagno che vive da quelle parti

David_Ostia

Potrebbe anche interessarti...