No Tav: smarino a Salbetrand e fondi post-incendi

Ieri c’è stata una passeggiata informativa no tav a Salbertrand, il paese dell’Alta Val Susa nel quale secondo i nuovi piani dei lavori dell’Alta Velocità dovrebbe sorgere un deposito di smarino e un cantiere di produzione dei giganteschi conci che dovrebbero sorreggere il tunnel di base.

Hanno partecipato anche diversi abitanti della zona, per i quali la realizzazione del cantiere vorrebbe dire innumerevoli camion per la strada e polveri sottili nell’aria.

Nel frattempo dopo gli incendi che hanno flagellato la Valle alcuni enti e in particolare l’Osservatorio vorrebbero che i fondi per la ricostruzione fossero erogati sottoforma di compensazioni per il TAV; da questo punto di vista le amministrazioni no tav intendono denunciare e prevenire questo schifoso ricatto.

Ascolta l’intervista a Fabrizio, no tav dell’Alta Valle:

Unknown

Potrebbe anche interessarti...