Continua l’occupazione del comune di Paternò da parte degli ex lavoratori Qè

Da martedì 21 novembre gli ex dipendenti di Qè, un’azienda di call center fallita nel 2016, occupano il Comune di Paternò in segno di protesta contro la fine degli ammortizzatori sociali prevista per il 6 di dicembre. Da quando la ditta ha dichiarato il fallimento i dipendenti hanno iniziato una lunga e determinata lotta per avere una deroga per le forme di sostegno economico e la garanzia del ritorno ai volumi di lavoro attraverso la restituzione della commessa Inps. I 600 lavoratori non intendono mollare l’occupazione fino a quando non avranno delle certezze sul proprio futuro dopo aver ascoltato promesse per mesi e ricevuto solo pacche sulle spalle.

Ne abbiamo parlato con Valentina, ex lavoratrice Qè che ci ha raccontato come si è sviluppata la lotta nell’ultimo anno e le fasi che ci si appresta ad affrontare.

 

Ascolta la diretta

 

OccupazionePaternò

Potrebbe anche interessarti...