Campagna donazioni

RADIO BLACKOUT HA BISOGNO DI TE!

Come puoi sostenere Radio Blackout?

Una donazione sul conto* IBAN: IT29R0501801000000011163862
BIC: CCRTIT2T84A Intestato a Radio Black Out

Oppure utilizzando PayPal*:




In questo momento abbiamo bisogno di tutti voi o meglio di tutti noi: redattori, dj, collaboratori, ascoltatori e sostenitori della BlackoutTribe.

Anche in questi “strani giorni” di lockdown Radio Blackout continua a trasmettere la propria voce sui 105.250 in FM (Frequenza Modulata), DAB (Digital Audio Broadcasting) e in streaming dal sito www.radioblackout.org. Il nostro palinsesto di trasmissioni musicali e informative, trasformandosi per reagire all’anomalia che dobbiamo affrontare, non si ferma e non va in quarantena, anzi ora più che mai racconta ciò che ci circonda, cercando ancora più intensamente di dare voce a chi non ha voce e spazio a ciò che non ha spazio.

Radio Blackout sta amplificando con forza le voci delle persone più esposte a queste minacce, da quelle abbandonate alla ferocia del profitto a quelle incarcerate… ma per farlo ha bisogno di SOLDI.

Da oltre 25 anni la Radio si è sempre finanziata e – gaudentemente – sostenuta stando insieme e condividendo spazi e contenuti, con le serate, i concerti, il Blackout Fest, le cene, le presentazioni di libri, nella Blackout House così come in spazi occupati, centri sociali o in giro per la città.

Ora, e non sappiamo per ancora quanto tempo, dovremo fare a meno dei benefit… Una vera merda e – purtroppo – non solo sotto il profilo economico.

 

Ma come funziona e quanto costa Radio Blackout?

Tutti coloro che fanno parte del progetto RADIO BLACKOUT – redattori, dj o collaboratori – non hanno mai ricevuto nessuna forma di compenso.

Sui 105.250Mhz non è mai stata trasmessa alcuna pubblicità o promozione di alcun marchio commerciale. Nessun editore o sponsor sovvenziona la frequenza

Tutte le entrate provengono dai benefit, dalle quote di autofinanziamento di soci/redattori/dj, dalle donazioni sul conto e dai contributi statali in quanto radio comunitaria (ogni anno riceviamo circa €7.000 dal Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della legge 448, “Contributi per l’emittenza locale” – non ci sembra che questo abbia compromesso i nostri contenuti ingovernabili)

Per intenderci, eccovi la spesa media annuale – salvo emergenze –  per voci di costo:

        • € 7.500 Impianto trasmissione Colle della Maddalena (gestione e utenza elettrica)
        • € 3.000 Sistema trasmissione DAB (gestione e manutenzione)
        • € 5.000 Telefonia, server e connessione
        • € 2.500 Assistenza tecnica ordinaria degli impianti di trasmissione
        • € 10.000 Spese sede (Via Cecchi 21/A) – affitto e utenze sede
        • € 2.500 Concessione, imposte e assistenza pratiche
        • € 700 Assicurazione
        • € 5.000 Sostituzioni e manutenzione attrezzature, guasti ecc.
        • € 2.500 Varie ed eventuali

Come puoi sostenere Radio Blackout?

Una donazione sul contoIBAN: IT29R0501801000000011163862
BIC: CCRTIT2T84A Intestato a Radio Black Out

Oppure utilizzando PayPal*:




* Tutte le banche e tutti i sistemi di transazioni online sono una componente fondamentale della società contro cui lottiamo come Radio Blackout.
Ci appoggiamo a Banca Etica, nonostante non sia sufficientemente meglio di altre, ma in questa fase di IMPOSSIBILITA’ nel sostenere la Radio con i nostri strumenti (concerti, serate, iniziative, cene), abbiamo aperto un conto PAYPAL.
Crediamo che Radio Blackout sia uno strumento importante per informare e confliggere con la narrazione omogenizzante, motivo per cui ci preme segnalare come PAYPAL, divenuta la più diffusa piattaforma di transazioni economiche online (dalle nostre parti), sia direttamente coinvolta tramite Palantìr Technolgies e Clearview AI nella costruzione di strutture di sorveglianza e riconoscimento facciale di massa.
Vi invitiamo a informarvi a riguardo.

Dal 1992 RADIO BLACKOUT, ONE STATION AGAINST THE NATION!

Current track
TITLE
ARTIST