Mapuche vs Benetton: landgrabbing e resistenza in Patagonia

Scritto dasu 20 Marzo 2020

Dal 1996 il governo argentino di Menem, seguendo i dettami del Fondo Monetario Internazionale, ha avviato politiche economiche liberiste di attrazione dei capitali privati esteri. Ad essere svenduta per prima è la terra, espellendo con la forza le popolazioni indigene che non concepivano il concetto di proprietà e nulla potevano opporre se non la propria resistenza. Il primo acquirente è Benetton, marchio tessile fiorentino, che campa di pubblicità progressiste per coprire le proprie mani sporche di sangue

Ne parliamo con Riccardo Bottazzo, giornalista.

Ascolta la diretta:

 


Current track
TITLE
ARTIST