Cosa abbiamo in Comune?

Relativamente ai numerosi articoli apparsi sui quotidiani locali negli ultimi mesi, per rettificare al gran numero di inesattezze a nostro carico, teniamo a precisare che Radio Blackout è un’emittente radiofonica comunitaria, ciò significa che la totalità dei programmi è a carattere autoprodotto e quotidianamente oltre il 30% della programmazione ha un contenuto informativo.

Radio Blackout è una emittente radiofonica riconosciuta dal Ministero della Comunicazione, di cui è concessionaria della frequenza dei 105.250 fm per la trasmissione su tutta la Provincia di Torino; inoltre è iscritta al Registro degli operatori della Comunicazione (ROC)  e al Tribunale di Torino come testata giornalistica.

Ogni anno Radio Blackout presenta domanda ai sensi delle leggi 250/90, al Dipartimento per l’informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri per accedere ai contributi a sostegno delle emittenti radiofoniche locali.  Nell’anno 2014 abbiamo ricevuto circa € 10.000,00, serviti a garantire l’esistenza della radio che ha un costo complessivo di circa  €40.000,00 annuali.

Proprietaria di Radio Blackout è l’“Associazione culturale Radio Blackout”, nata nel luglio del 1995; ha sede in Via Cecchi 21/A, in uno stabile di proprietà della Città di Torino.  Per l’utilizzo di questo spazio la radio paga un canone mensile di € 569,00.

Attualmente siamo in attesa del rinnovo della convenzione di assegnazione dello stabile, scaduto a giugno 2014.

Potrebbe anche interessarti...