L’informazione di Blackout

La Trans Freedom March dell’altro ieri a Torino si inseriva nelle celebrazioni del TDoR (Trasgender Day of Remeberance), giornata internazionale per le vittime della transfobia, che cade il 20 novembre di ogni anno. Quest’anno il movimento lgbt è chiamato anche a resistere agli attacchi del nuovo ministro leghista della Famiglia, Lorenzo Fontana, di vedute non […]

Dall’assemblea nazionale contro le grandi opere inutili e imposte di Venaus sono arrivati messaggi chiari contro il governo e in particolare contro l’opportunismo  dei Cinquestelle, che si sono fatti eleggere su determinate lotte ambientali per poi fare marcia indietro. Per quanto riguarda l’8 dicembre a Torino, sarà importante dare alla manifestazione anche un connotato classista: […]

Ieri gli spazi dell’ex moi si sono aperti per una festa musicale, per ricordare a tutti/e che quel luogo con tutti i suoi problemi è l’unica risorsa per centinaia di persone che ora devono fare i conti con gli effetti del Decreto Salvini. Ascolta l’intervista a Niccolò, con anche le valutazioni su tempi e modalità […]

Giovedi 22 novembre è previsto il passaggio alla Camera del Decreto Salvini: dopo la prevedibile approvazione si tratterà di vedere come verrà applicato nella pratica, se ci saranno interpretazioni diverse da una questura all’altra, e quali sono gli spazi di mobilitazione da parte di associazioni e giuristi per contrastarne gli effetti. Ascolta il nuovo aggiornamento […]

Mentre la politica glissa ancora sulla questione Muos, l’avvocatura di stato continua a costituirsi parte civile in ogni possibile procedimento amministrativo e penale contro il movimento NoMuos che si prepara a scendere di nuovo in piazza al fianco dei NoTav e in Sicilia. Ripercorriamo con Fabio gli ultimi sviluppi attorno alla base di Niscemi.   […]

Assistiamo all’odierna odissea dei Rohingya, che da secoli si vedono spostare confini nazionali attorno alla loro regione, facendoli divenire volta a volta sudditi di sua maestà britannica e dell’imperatore nipponico, alla mercé dei militari del Myanmar o delle dinastie indiane, di commercianti arabi o affaristi portoghesi (come leggiamo dalla riflessione su di loro pubblicata da […]

Uno sguardo sul medio oriente con Chiara Cruciati, redattrice di nenanews e del Manifesto. Dalla recente tregua nella striscia di Gaza alla desertificazione di un altra lingua di terra, la “mezzaluna fertile” delimitata dal Tigri e l’Eufrate,     La fragile tregua raggiunta tra Israele e Palestina è stata accolta in modo molto diverso sui […]

All’alba di ieri la polizia ha sgomberato Baobab Experience, il campo informale nato nel 2015 che ospitava centinaia di migranti a piazzale Maslax, vicino alla stazione Tiburtina di Roma. Uno sgombero minacciato ormai da alcune settimane, che ieri mattina si è concretizzato con l’arrivo di blindati e ruspe nel piazzale. Mentre le operazioni di demolizione […]

La piazza Si Tav del 10 novembre a Torino, a saperla osservare, ci racconta della persistenza di un mito, quello del progresso e della velocità. Il motore dello sviluppo, del benessere, e del saldo ancoraggio al treno del primo mondo. Il paragone con la marcia dei 40.000 colletti bianchi della Fiat al termine dell’ultimo braccio […]

Il 7 novembre il senato ha approvato il decreto legge sicurezza, con 163 sì e 59 no, dopo che il governo aveva posto la fiducia al testo. Sono 40 gli articoli del dl che ora andrà in discussione alla Camera. Il testo approvato è ancora più pesante del decreto emanato a settembre ed è improbabile […]

In una Palermo blindata e attraversata da street parade e cortei di protesta comincia il vertice sulla Libia promosso dal governo. Un vertice che parte zoppo, per l’assenza dei leader dei vari paesi, che saranno rappresentati da figure di secondo piano. L’assenza più pesante sarà quella dell’uomo forte di Bengasi, Khalifa Haftar, che diserterà il […]

Più che una “marcia dei 40.000”, quella di sabato scorso a Torino è stata una specie di messa di Natale: 50 minuti di comizio della lobby affaristica Si TAV seguito da 5-6.000 persone, di età media molto alta e tutte col portafoglio più o meno gonfio. Fabrizio Salmoni ha attraversato la piazza e poi scritto […]


Current track
TITLE
ARTIST