L’informazione di Blackout

Pagina:5

Anche in Colombia si sono scatenati moti di piazza in questo novembre che in tutto il mondo vede contrapporsi ampi strati di popolazione ai sistemi di potere costituiti, di ogni tipo; una mobilitazione senza precedenti – conclusasi con un diffuso e assordante rumore di pentole – a cui hanno preso parte organizzazioni indigene, movimenti sociali, […]

Prende l’avvio oggi per due giorni all’Oval Lingotto l’Aerospace and defence meetings, mostra mercato dell’industria aerospaziale di guerra. La convention, giunta alla sua settima edizione, ha quest’anno un focus sull’innovazione produttiva, la trasformazione digitale per l’industria aerospaziale 4.0. Ci saranno 6.500 incontri bilaterali, 900 partecipanti, i rappresentanti di 26 paesi. Un’occasione per valorizzare le eccellenze […]

Il jihad colonizza l’Africa. Soprattutto in Sahel, ma anche in alcune aree congolesi, in Nigeria, e nel Corno d’Africa si sta estendedno una ulteriore forma di colonialismo, che si va ad aggiungere a quella classica dell’Occidente e all’ingerenza militare (e adesso non solo) russa o alle infrastrutture che fungono da teste di ponte economiche per […]

Un report sulla manifestazione di sabato 23 novembre e sull’assemblea nazionale di domenica 24 a Roma, promosse dal movimento femminista Non Una di Meno, con Franca di NUdM Torino: nudm  

Diretta stamattina dall’area viola del CPR di Torino, le cui celle sono inagibili dalla rivolta di ieri sera. Mentre i reclusi sono in attesa nella sala comune (dove piove dentro), senza che nessuno abbia ancora detto loro cosa accadrà, approfondiamo l’assurdo caso di uno di loro, arrestato e poi portato al CPR dopo aver difeso […]

Il sistema degli Ayatollah, che è parte dell’equilibrio mediorientale in rapida evoluzione, è contestato come espressione locale del sistema globale nell’attuale contingenza epocale dai persiani, nuovamente mossi dalla immediata sensibilità di fronte ai provvedimenti più urticanti, che si inseriscono in una situazione di crisi economica dovuta agli embarghi e sanzioni statunitensi, dalla forte inflazione, dalla […]

Sabato 16 novembre un corteo antimilitarista ha attraversato il centro cittadino. Il primo atto della 10 giorni di informazione e lotta contro l’aerospace and defence meeting, mostra mercato di armi aerospaziali, che si svolgerà all’Oval Luingotto il 26 e 27 novembre. In vendita: cacciabombardieri, droni ed elicotteri da combattimento, satelliti spia, sistemi di puntamento: tutti […]

L’anniversario della rivolta del Politecnico di Atene del novembre 1973 quest’anno è stato segnato dalla mobilitazione di migliaia di studenti contro la legge che toglie l’immunità alle scuole alle università. L’immunità faceva si che la polizia – o l’esercito – potessero intervenire solamente dopo una richiesta formale del rettore e non intervenire in autonomia. Questa […]

Oramai da un anno in Francia vanno avanti le lotte dei Gilet Jaunes, nonostante una repressione durissima con migliaia di arresti e decine di feriti, anche gravi, e la dichiarazione dello stato di emergenza, durato per mesi, che ha imposto uno stato di eccezione permanente. Nonostante la decisione di ritirare la proposta di aumento del […]

Questa mattina intorno alle 7 un imponente schieramento di polizia è entrata nel complesso della Cavallerizza per sgomberare chi non aveva accettato l’accordo siglato tra gli “artisti” e Comune di Torino. In mezzo l’ex vicesindaco di Torino, Guido Montanari, e il maitre a penser del “bene comune” Ugo Mattei. Nel cortile interno i lavoratori di […]

Il presidente etiope Abiy Ahmed ha ottenuto il premio Nobel per il processo di pacificazione che ha innescato appena arrivato al potere, sia cominciando ad appianare i dissidi con i vicini eritrei, sia all’interno, rimescolando gli equilibri tigrini che si perpetuavano dalla fine di Menghistu e aprendo agli investimenti privati. Eppure subito dopo sono esplosi […]

25 anni fa quando iniziò la farsa del mose i motivi ecoambientali erano molto lontano degli interessi degli ideatori di questa opera inutile e dannosa. Il Mose doveva essere la “salerno-reggio calabria” del nord. Macchina non per fermare l’acqua (solo l’idea fa sorridere) ma produrre soldi, tangenti per la casta politica del veneto. E infatti […]


Current track
TITLE
ARTIST