L’informazione di Blackout

Pagina:3

Il 4 novembre e nei giorni successivi ci saranno manifestazioni antimilitariste in varie località italiane per contestare la giornata delle forze armate, che in ogni città vedrà cerimonie e commemorazioni militariste. A Torino l’Assemblea Antimilitarista ha lanciato tre giornate di informazione e lotta. Il 31 ottobre c’è stato un punto informativo al Balon sulla spesa […]

L’epidemia ha accentuato la crisi economica. Di fronte al dilagare delle proteste di baristi, ristoratori, gestori di palestre e centri estetici ed al loro intrecciarsi senza fondersi con il malessere e la rabbia sociale che emerge dalle periferie vale la pena interrogarsi sulle dinamiche sottese alla dicotomia tra attività produttive e quelle dell’intrattenimento, del turismo, […]

Nei prossimi giorni sapremo chi vincerà la sfida per la Casa Bianca. Sapremo se il presidente, che ha governato continuando a presentarsi come un autsider antisistema, riuscirà a spuntarla nonostante i pronostici, oppure sarà la volta di Joe Biden, ombra del naufragato new deal obaniano a prendere le redini. Di un fatto siamo certi: comunque […]

IN UN MONDO OSTILE LOTTARE È NECESSARIO Questo il titolo del comunicato pubblicato in seguito al secondo sgombero del Galipettes occupato. In una città, Milano, dove la questione abitativa diventa una lotta quotidiana contro le logiche estremamente esclusive del mercato, la pratica dell’occupazione viene respinta dalle istituzioni con ogni mezzo e la massima urgenza. Alcuni […]

Il Medio Oriente è da decenni in subbuglio, è quasi in costante disequilibrio da sempre, rappresentando così una sorta di congelata stasi. Così quando avvengono improvvise accelerazioni portano con sé conseguenze a catena. Gli accordi perseguiti dall’amministrazione Trump allettando con promesse di scambi di commerci e vendite di armi (la consegna degli F35 agli Emirati […]

Qualche giorno fa, senza alcuna discussione in consiglio regionale, la Regione Piemonte ha diramato in modo totalmente arbitrario una circolare che rafforza l’ingresso delle associazioni anti-abortiste negli ospedali e che mette in discussione le linee guida del Ministero della Salute inerenti alla somministrazione della pillola abortiva ru486 nei consultori. Ne abbiamo parlato con una compagna […]

È probabile che la chiamata in piazza di Milano sia arrivata da ambienti di destra: quello che ci si è ritrovati davanti però è stata una piazza mista dove c’erano i militanti fascisti così come giovani ragazzi, molti di origine straniera, provenienti dalle periferie della città. Le caratteristiche sono state la composizione mista, la mancanza […]

Venerdì notte a Napoli c’è stata un’esplosione che ha visto diversi settori della società ribellarsi alla crisi vigente, con confusione e ognuno a suo modo. C’è stata una continuità con diverse iniziative che si sono susseguite nei giorni scorsi: alcune organizzate altre spontanee. Pur con grosse difficoltà, la parola d’ordine “Tu ci chiudi tu ci […]

Da cinque giorni enormi manifestazioni stanno attraversando le maggiori città polacche, dopo la decisione della Corte Costituzionale di cancellare quasi del tutto la pur restrittiva legge sull’aborto. In Polonia era consentito abortire solo in tre casi: grave malformazione del feto, stupro o incesto, pericolo di vita per la madre. La corte Costituzionale, i cui membri […]

Francesco ha attraversato le lotte dei mercatari poveri del Balon negli ultimi anni. Su Napoli Monitor è stata pubblicata una sua ricerca sul servizio d’ordine privato che controlla che la mancanza di decoro di chi vive in baracche, roulotte, o in strada non rovini l’immagine del Balon gentrificato. Un Balon nato sulle macerie di quello […]

Sabato scorso a Trieste il gruppo fbook di “Son giusto” aveva convocato una provocatoria manifestazione “contro il business dell’immigrazione” in piazza Libertà di fronte alla stazione dei treni. Non è la prima volta che questo gruppo (che ormai è alleato organico a veneto fronte skinheads, forza nuova e casa pound) scende in piazza su questo […]

Il Sudan diventa “normale” e si rapporta in pace con l’entità israeliana, pur di uscire dalle sanzioni e dalla condizione di stato canaglia: il governo misto militare e civile sta superando lentamente i lasciti della dittatura di al-Bashir, ma ci sono dispute che affondano nella storia coloniale e precoloniale della zona di Kassala, con alleanze […]


Current track
TITLE
ARTIST