Repressione ed intimidazioni contro il presidio del 25 aprile a Potenza

Il presidio antifascista che si è tenuto il 25 aprile a Potenza è stato in qualche modo un successo: riprendersi uno spazio politico per troppo tempo distorto da associazioni e partiti che non hanno più nulla a che vedere con nemmeno la più blanda delle “resistenze”.
Il risultato è stato così positivo che evidentemente la questura ha sentito il bisogno di denunciare uno dei compagni presenti in piazza al presidio e al volantinaggio per manifestazione non autorizzata e resistenza a pubblico ufficiale almeno a quanto risulta dalle notizie che la questura ha diramato alla stampa (non per notifica all’interessato).

Ascolta la diretta con Marcello, il compagno che sarebbe stato denunciato: Unknown

Potrebbe anche interessarti...