Siria, Washington sospende negoziati con Mosca. La Russia schiera sistema antimissile

310x0_1475562497653-rainews_20161004082534253Gli Stati Uniti hanno sospeso i negoziati con la Russia per il rilancio del cessate-il-fuoco in Siria e per la creazione di una taskforce militare congiunta per colpire i jihadisti. Il portavoce del Dipartimento di Stato americano, John Kirby, ha accusato la Russia e il suo alleato siriano di intensificare gli attacchi sulle zone civili, dichiarando che Mosca non è riuscita a rispettare i propri impegni nel campo umanitario ed è stata “incapace” di fermare i bombardamenti del regime siriano. Intanto, in quella che viene chiamata “guerra per procura” da alcune fonti giornalistiche, inizia il botta e risposta tra Russia e Usa: “Washington non ha rispettato gli accordi sulla Siria e ora sta cercando di scaricare la colpa su qualcun altro.” E’ la prima reazione di Mosca, attraverso la portavoce del ministero degli Esteri. Secondo fonti americane la Russia avrebbe dispiegato un avanzato dispositivo antimissile in Siria per la prima volta. Non si ha conferma sullo scopo di questa mossa, ma secondo le fonti tale sistema militare sarebbe potenzialmente in grado di contrastare qualsiasi attacco missilistico americano.

Un aggiornamento con Davide, un compagno che da alcuni mesi si trova in Rojava:

siria_usavsrussia

Condividi...Share on Reddit0Pin on Pinterest0

Potrebbe anche interessarti...