Macerie su Macerie – 31 marzo 2017. Edilizia sociale sismica

Un approfondimento sulla legge che ha decretato l’entrata in vigore del cosiddetto “D.A.SPO urbano”, soffermandoci sugli articoli più insidiosi. Uno strumento di capillare repressione in mano a Sindaci e Questori, applicato a fenomeni di illegalità diffusa quali deturpamenti, vendita di stupefacenti e, leggendo tra le righe, ma non troppo, possibili conflitti sociali che potrebbero diffondersi nelle città.

Per spostarci poi nella città di Teramo, analizzando con un compagno del posto le conseguenze più che attuali degli ultimi terremoti, non tanto dal punto di vista dei dispositivi di gestione dell’emergenza, messi in campo dal Governo, ma valutando le ricadute sociali sulla popolazione, in particolar modo sulle condizioni abitative all’interno dei blocchi di case popolari danneggiati dalle scosse sismiche.

Potrebbe anche interessarti...