Anarres del 28 luglio. Uomini e cani: il controllo sotto la pelle. La ricetta Appendino contro i rom. Livorno: Minniti boia! Fascisti e mercenari nel Mediterraneo…

Come ogni venerdì tra le 10,45 e le 12,45 abbiamo fatto un giro esplorativo su Anarres, il pianeta delle utopie concrete.
Sui 105,250 di radio Blackout, l’unica radio libera dell’etere torinese, che potete ascoltare anche in streaming. Qui il link

Ascolta il podcast:

2017 07 28 anarres1

 

2017 07 28 anarres2

 

2017 07 28 anarres3

 

In questa puntata:Uomini e cani. Abbiamo preso spunto dalla notizia che un’azienda statunitense, seguendo le orme di una ditta svedese, ha deciso di impiantare dei microchip sotto pelle ai propri dipendenti, per “semplificare” ingressi, uscite, accesso a computer, porte, macchinette del caffè, per ragionare sull’estensione delle frontiere del controllo aziendale.
Hanno cominciato con i cani, ora è il turno dei bipedi umani. I padrone sotto pelle.

Ne abbiamo parlato con Lorenzo della redazione di Umanità Nova
Campi rom. Appendino li trasforma in campi militarizzati, con regole da caserma, con tanto di tassa sugli accrocchi di lamiera.

 

Minniti Boia! La celere contro uno striscione a Livorno. Ne abbiamo parlato con Tiziano, un compagno labronico

 

Fuori rotta. La C-Star, l’imbarcazione affittata da Generazione identitaria per dare la caccia ai profughi nel Mediterraneo, ha ripreso il mare a radar spento.
Un’inchiesta di Famiglia Cristiana ci racconta i retroscena di una storia di mercenari a caccia di ingaggio.

 

Appuntamenti fissi:

 

La federazione anarchica torinese si incontra ogni giovedì alle 21 in corso Palermo 46. Le riunioni sono aperte a tutti gli interessati

 

www.anarresinfo.noblogs.org

 

Potrebbe anche interessarti...