Torino, continua la lotta degli addetti alle pulizie dell’Hotel Concorde

Non si ferma la lotta delle lavoratrici e dei lavoratori addetti alle pulizie dell’Hotel Concorde di via Lagrange, a Torino, iniziata una settimana fa. I dipendenti della cooperativa Lufra, con sede a Milano, protestano per le paghe molto basse, per i sovraccarichi di lavoro a cui sono costretti e per i licenziamenti antisindacali. Da giorni è in corso un picchetto rumoroso di fronte all’Hotel e mercoledì lavoratrici e lavoratori hanno anche iniziato uno sciopero della fame. Continua, nel frattempo, il silenzio della cooperativa, così come l’ostilità della direzione della struttura alberghiera, che non ha mosso un dito di fronte alla protesta dei dipendenti della Lufra, come se non fosse affar suo. Va peraltro ricordato che la cooperativa ha vinto l’appalto a giugno 2017, subentrando a un’altra società che era stata allontanata proprio in seguito a uno sciopero, motivato dal fatto che non pagava i dipendenti.

 

La protesta delle lavoratrici e dei lavoratori della Lufra non si ferma, tutte e tutti sono invitati a passare al loro picchetto in via Lagrange, di fronte all’Hotel Concorde.

Questa mattina ai microfoni Enzo, lavoratore in lotta:

Unknown

 

Potrebbe anche interessarti...