Catalogna, sciopero generale per la libertà dei prigionieri politici

Giornata di sciopero generale oggi in Catalogna, per il ritiro dell’articolo 155 e per chiedere la liberazione dei prigionieri politici.

 

Lo sciopero è stato indetto dai sindacati di base, senza la partecipazione di quelli confederali, e ha visto cortei, blocchi e iniziative fin dalle prime ore del mattino. All’alba sono stati bloccati il traffico stradale e quello ferroviario, mentre nel pomeriggio diversi cortei si sono mossi per le vie di Barcellona per raggiungere Plaza de la Catedral, dove era stato indetto il concentramento della manifestazione unitaria conclusiva. Nuovi cortei sono attesi inoltre per questo sabato, 11 novembre.

 

Nel frattempo Puigdemont e i 4 suoi ministri raggiunti da mandato di arresto europeo restano a Bruxelles, dove nella giornata di ieri sono arrivati anche 200 sindaci catalani, che si sono riuniti sotto la sede della Commissione Europea con lo striscione “Freedom political prisoners”.

 

Da Barcellona la diretta con Dario Lovaglio per commentare lo sciopero di oggi e la situazione politica più generale in Catalogna:

barcellona8nov

 

Potrebbe anche interessarti...