Profughi. 500 euro e la strada

Scritto dasu 6 Marzo 2013

L’emergenza nordafrica, terminata per decreto ministeriale il 28 febbraio, ha un epilogo in queste ore a Settimo torinese, dove all’hotel Giglio, erano ospitati numerosi immigrati. Oggi l’hotel chiude e la gran parte dei profughi si troverà in strada. In queste ore è in corso la distribuzione della buona uscita di 500 euro.
I profughi, intascati i soldi, sono stati caricati su pulmini del consorzio Connecting People e scaricati in un piazzale dell’estrema periferia est di Torino.
In tasca l’elemosina del governo, un permesso temporaneo di qualche mese e nessuna prospettiva.
Caritas, Croce Rossa, Connecting People e i tante altre cooperative ringraziano per la torta da un miliardo e trecento milioni che si sono spartiti.

Ascolta la diretta delle 11 con Laura, una procuratrice legale, accorsa a Settimo per monitorare la situazione

rifugiati

Ultimo aggiornamento da Settimo con l’avvocato Gianluca Vitale
vitale

 

Contrassegnato come:

Current track
TITLE
ARTIST