FOA Boccaccio sotto sgombero: il punto

Scritto dasu 14 Ottobre 2020

L’area occupata dalla FOA Boccaccio di Monza è stata recentemente venduta al CAI locale per il progetto QUOTA 162. La scelta di acquistare quest’area, a fronte di innumerevoli stabili abbandonati in città è chiaramente una mossa politica. Un altro aspetto interessante problematizzato durante la diretta è stato il legame che unisce l’utilizzo dello spazio urbano e di quello montano, sul quale i compagni del Boccaccio hanno organizzato iniziative sia di dibattito sia di escursioni in montagna al di fuori dei circuiti del turismo. Nell’ambito della resistenza allo sgombero saranno lanciati anche cortei e critical mass, che seguiremo da queste frequenze. Ne abbiamo parlato con un compagno del posto.

Ascolta la diretta:


Current track
TITLE
ARTIST