Argentina, la lotta dei Mapuche contro Benetton

Questa mattina abbiamo intervistato una compagna di Milano per un aggiornamento sulla lotta per l’autonomia nazional culturale del popolo Mapuche in Argentina, che da due anni cerca di riprendersi i 900.000 ettari di terre usurpate dalla multinazionale italiana Benetton.

Un portavoce delle comunità mapuche, Facundo Huala, fermato dalle autorità argentine il 27 giugno proprio nello stesso giorno dell’incontro tra i presidenti di Cile e Argentina, è in carcere da settimane senza motivo, dopo che sono scaduti i termini entro i quali il Cile doveva chiedere l’estradizione.

Lo scorso 1 agosto il presidio permanente dei Mapuche contro Benetton è stato attaccato con violenza dalla polizia e da allora un giovane attivista argentino, di nome Santiago, risulta desaparecido, nessuno sa dove sia e nessuno dà informazioni.

In varie città dell’Argentina, dove il nuovo presidente di destra Macri è alleato in affari dei Benetton, in questi giorni ci sono manifestazioni di protesta. La Rete Internazionale in Difesa del Popolo Mapuche (blog in italiano https://mapucheit.wordpress.com/)  chiede di diffondere le notizie su questa lotta e di promuovere iniziative di controinformazione e contro Benetton. Si sta pensando a settembre di organizzare una giornata in contemporanea in varie città italiane.

Ascolta la diretta:

Unknown

Potrebbe anche interessarti...