la nuova frontiera del sesso: le bambole robotizzate

L’estate ha portato a Torino una libidinosa novità: il primo bordello italiano con bambole gonfiabili super-realistiche (ora chiuso per motivi burocratici). L’avvio dell’attività ha registrato il pienone, così ci siamo chiesti cosa spinge diversi uomini a pagare una considerevole cifra per fare all’amore con un corpo inanimato di silicone. Perversione o incapacità a relazionarsi? Auto-erotismo o stupro?

Partendo dal mito di Pigmalione sino ai robot sessuali abbiamo cercato di individuare le relazioni tra corpi-oggetti sessuali e cambiamenti sociali.

Oggi, nell’epoca dei social e della rete virtuale, si propone a persone sempre più sole e sempre più incapaci di relazionasi, surrogati robotici sempre più umani.

per ascoltare:




Current track
TITLE
ARTIST