Anarres del 1 novembre. Nazionalismo e guerra. Spesa bellica. Mercato delle armi. Militariitaliani alla corte di Erdogan. Balon…

anarres

Come ogni venerdì abbiamo fatto fatto il nostro viaggio settimanale su Anarres, il pianeta delle utopie concrete. Dalle 11 alle 13 sui 105,250 delle libere frequenze di Blackout. Anche in streaming.

Ascolta il podcast:

Dirette, approfondimenti, appuntamenti:

4 novembre festa degli assassini
Nazionalismo, militarismo sono il terreno di coltura in cui affondano le radici il colonialismo di ieri e di oggi.
Il 4 novembre è una pietra miliare del nazionalismo tricolore, un nazionalismo che ha mutato più volte di senso dal Risorgimento ai giorni nostri. Oggi, confini, barriere, muri e uomini in armi sono la barricata sulla quale si sta costruendo una comunità escludente.
“Il patriottismo è l’ultimo rifugio delle canaglie.”
Ne abbiamo parlato con Claudio Venza, docente di storia contemporanea all’Università di Trieste.

Spesa di guerra. Il bilancio dell’Italia. Ce ne ha parlato Daniele Ratti, autore, tra gli altri, di “Per un mondo senza eserciti”

Aerospace and defence meeting. Verso la manifestazione del 16 novembre contro i mercanti d’armi.

Ministri, generali e ammiragli italiani alla corte del sultano Erdogan

Balon. La carica agli stracci

Appuntamenti:

Dal 16 al 27 novembre
10 giorni di informazione e lotta contro l’Aerospace and Defence meeting – Mostra mercato dell’industria aerospaziale di guerra in programma il 26 e 27 novembre all’Oval Lingotto

Sabato 16 novembre
No ai mercanti di morte!
corteo antimilitarista
ore 15 da piazza Castello

Venerdì 22 novembre ore 21
Mercanti di morte
“L’aerospace meeting, guerra e controllo militare delle insorgenze interne”. Intervento di Maria Matteo dell’Assemblea Antimilitarista, tra le autrici di “Per un futuro senza eserciti” edizioni “Zero in Condotta”
“Un business mortale. Produzione e commercio d’armi in Italia”
Interverrà Daniele Ratti, uno degli autori de “Per un futuro senza eserciti” edizioni “Zero in Condotta”
all’Edera Squat di via Pianezza 115

Ogni giorno in giro per la città…
Salta il Tornello!
Appendino fa la guerra ai poveri. Il biglietto di tram, bus e metro aumenta, diminuiscono le corse, aumentano i controlli.
I nuovi tornelli che stanno montando sui mezzi lasciano a piedi tanta gente che non ce la fa a campare la vita tra disoccupazione, pensioni da fame, precarietà e lavoro nero.
È la città a 5Stelle, che attua riqualificazioni escludenti, caccia i senza casa, i senza reddito, i senza documenti ai margini della metropoli.
Bus e tram devono essere gratuiti per tutti. I soldi ci sono: li hanno i ricchi che vivono sulle spalle dei poveri, i padroni che sfruttano il nostro lavoro.
Riprendiamoci la città, costruiamo esperienze di autogestione, cacciamo padroni e governanti, creiamo assemblee in ogni quartiere.
Con la lotta, il mutuo appoggio e la solidarietà rendiamo gratuiti sin da ora i trasporti pubblici.

Wild C.A.T. Collettivo Anarco-Femminista Torinese
Riunioni ogni giovedì alle 18 presso la FAT in corso Palermo 46
FB https://www.facebook.com/Wild.C.A.T.anarcofem/

Le riunioni della Federazione Anarchica Torinese, aperte a tutti gli interessati, sono ogni giovedì dalle 21 in corso Palermo 46

www.anarresinfo.noblogs.org




Current track
TITLE
ARTIST