Anarres del 12 gennaio. L’insorgenza sociale in Iran. Spazio pubblico tra militarizzazione, “decoro” e business. La rivolta in Tunisia…

Abbiamo fatto il primo viaggio dell’anno nuovo su Anarres, il pianeta delle utopie concrete.
Sui 105,250 delle libere frequenze di Blackout. Siamo tornati al nostro vecchio orario dalle 10,45 alle 12,45. Anche in streaming

Ascolta il podcast:

2018 01 12 anarres1

2018 01 12 anarres2

2018 01 12 anarres3

In questa puntata:

Iran. Rivolta e repressione
Ne abbiamo parlato con Lorenzo Coniglione, mediattivista e redattore di Umanità Nova

La città mercato. Spazio pubblico e spazio decoroso, controllato, sorvegliato, militarizzato, anestesizzato. La ridefinizione dello spazio urbano in chiave securitaria: l’interesse “pubblico” declinato come business che espelle gli individui che non producono ricchezza e non consumano.
Ne abbiamo parlato con Simone Ruini, architetto e anarchico, che la prossima settimana sarà a Torino per una serata in cui parleremo di “Città frammentate e Gated Communities”

La rivolta sociale in Tunisia.
Le tensioni sociali che hanno portato all’insurrezione contro Ben Alì, dopo 30 anni di dittatura, esplodono nuovamente. Contro il carovita, la disoccupazione, la povertà strutturale. In un paese che ha fornito tremila soldati alla Jihad, ma mantiene ancora un’impronta laica.
Il governo italiano, già grande sponsor di Ben Alì, si prepara ad una missione militare nel paese, per tenere d’occhio il gasdotto che trasporta il gas algerino in Sicilia.
Ne abbiamo parlato con Karim Metref, blogger, insegnante, mediattivista di origine cabila.

Sabato 13 gennaio
ore 10,30 / 14
Punto info antimilitarista al Balon
con vin brulè, cibo e the caldo
benefit assemblea antimilitarista
No ai parà in Niger

Venerdì 19 gennaio
ore 21
alla Fat, in corso Palermo 46
Città frammentate e modelli securitari del vivere. Le gated communities e l’uso dello spazio pubblico
Con Simone Ruini architetto e anarchico

Sabato 20 gennaio
ore 10
alla stazione di porta Susa
Abbattere le frontiere
punto info e raccolta abiti, scarponi, sciarpe, coperte, sacchi a pelo, abiti pesanti, per rendere più facile il viaggio a uomini, donne e bambini che provano a bucare i muri della fortezza Europa.
La raccolta si fa anche nella sede della FAT, il giovedì dopo le 21 e in occasione delle iniziative.

Venerdì 26 gennaio
ore 21
alla Fat in corso Palermo 46
I fascisti del “secondo millennio”
Con Pietro Stara, autore de “L’identità escludente, La Nuova Destra tra piccole patrie e Europa nazione”

Per chi fosse interessato ai percorsi della Federazione Anarchica Torinese
riunioni ogni giovedì alle 21
corso Palermo 46 – a destra nel cortile –

www.anarresinfo.noblogs.org




Current track
TITLE
ARTIST