Anarres del 6 dicembre. Lo sciopero generale in Francia. Landauer. I No Tav tra urne e barricate. Guerra del lavoro: i bimbi del Madagascar. Alexis e le strade di Atene. Piazza Fontana e Pinelli: la ferita resta aperta…

anarres

Come ogni venerdì abbiamo fatto il nostro viaggio settimanale su Anarres, il pianeta delle utopie concrete. Dalle 11 alle 13 sui 105,250 delle libere frequenze di Blackout. Anche in streaming.

Ascolta il podcast:



Dirette, approfondimenti, appuntamenti:

Francia. Lo sciopero generale contro la riforma delle pensioni di Macron.
Ne abbiamo parlato con
Gianni Carrozza di Radio Paris Plurielle

Gustav Landauer. Un anarchico tedesco tra rivoluzione e autogestione. 
Ce ne ha parlato
Gianfranco Ragona, docente di storia delle dottrine politiche all’università di Torino

8 dicembre 2019 marcia da Susa a Venaus. I No Tav tra urne e barricate

La guerra del lavoro. Una strage, decisa e attuata da governi e padroni, ad ogni latitudine
I bimbi del Madagascar e l’estrazione della mica

Alexis Grigoropoulos. Un poliziotto lo ha freddato il 6 dicembre del 2008 ad Atene. La sua morte fece esplodere le tensioni politiche e sociali nel paese. Oggi il suo assassino è libero, i movimenti sono sotto attacco. La solidarietà, oggi come allora, è urgente.

La strage di piazza Fontana e l‘assassinio di Giuseppe Pinelli. La ferita resta aperta. Un articolo di Massimo Varengo, sul revisionismo di “sinistra” a 50 dalla strage e dalla montatura contro gli anarchici.
Massimo è testimone e protagonista di quei giorni.

Appuntamenti:

Venerdì 13 dicembre
ore 1
6 in piazza Castello (Regione)

Contro la (sacra) famiglia!
Presidio anarcofemminista
organizza Wild C.A.T.

Lunedì 16 dicembre
Strage di Stato. 50 anni dopo
Ne parliamo con Massimo Varengo, testimone e partecipe di un’epoca
ore 21 alla FAT in corso Palermo 46

Venerdì 20 dicembre
cena antinatalizia
menù eretico ed esposizione spettacolare del pres-empio autogestito.
Benefit lotte sociali
Quanto costa? Tanto per chi ha tanto, poco per chi ha poco.
Da ciascuno quanto può, come può, più che può.
Prenotazioni: fai_torino@autistici.org

Ogni giorno in giro per la città…
Salta il Tornello!
Appendino fa la guerra ai poveri. Il biglietto di tram, bus e metro aumenta, diminuiscono le corse, aumentano i controlli, si moltiplicano le retate.
I nuovi tornelli che stanno montando sui mezzi lasciano a piedi tanta gente che non ce la fa a campare la vita tra disoccupazione, pensioni da fame, precarietà e lavoro nero.
È la città a 5Stelle, che attua riqualificazioni escludenti, caccia i senza casa, i senza reddito, i senza documenti ai margini della metropoli.
Bus e tram devono essere gratuiti per tutti. I soldi ci sono: li hanno i ricchi che vivono sulle spalle dei poveri, i padroni che sfruttano il nostro lavoro.
Riprendiamoci la città, costruiamo esperienze di autogestione, cacciamo padroni e governanti, creiamo assemblee in ogni quartiere.
Con la lotta, il mutuo appoggio e la solidarietà rendiamo gratuiti sin da ora i trasporti pubblici.

Wild C.A.T. Collettivo Anarco-Femminista Torinese
Riunioni ogni giovedì alle 18 presso la FAT in corso Palermo 46
FB https://www.facebook.com/Wild.C.A.T.anarcofem/

Le riunioni della Federazione Anarchica Torinese, aperte a tutti gli interessati, sono ogni giovedì dalle 21 in corso Palermo 46

www.anarresinfo.noblogs.org




Current track
TITLE
ARTIST