Bello come una prigione che brucia: il podcast del 18 giugno 2018

Trasmissione di critica radicale al carcere ed alla sorveglianza di Radio Blackout, nella puntata di oggi potrete ascoltare: l’intervento dell’Avv. La Macchia sul diniego nei confronti di Niccolò, compagno antifa in carcere da tre mesi alle Vallette di Torino, con l’accusa di concorso morale per aver partecipato al corteo contro Casapound  lo scorso 22 febbraio a Torino; niente domiciliari, sono i finiti i braccialetti elettronici.

A seguire alcune riflessioni sul business dell’accoglienza, così come lo racconta la lega nord e come lo applica l’america dell’era Trump.

Ancora una diretta, questa volta con Greg, compagno attualmente ai domiciliari, su quanto accaduto nei giorni scorsi al carcere d’Ivrea, nella stessa sezione in cui di recente era stato detenuto.

E per finire, come sempre si parla di sorveglianza: il riconoscimento facciale entra nelle scuole.

bello come 18 giugno 2018




Current track
TITLE
ARTIST