LA GUERRA DEL FERRO

Durantela puntata del 12/03/2013 abbiamo parlato della cosiddetta “guerra del ferro”, una querelle che ha visto numerose famiglie Rom contrapporsi a Provincia e Regione.
Un caso iniziato con la recente ondata di furti che ha colpito le ex Ferrovie dello stato: tonnellate di rame tranciate via da cavi, binari e guarnizioni, per essere rivendute a commercianti senza troppi scrupoli.
Per contrastare il fenomeno, lo  scorso 14 dicembre, la provincia di Torino ha inoltrato una circolare che vieta alle aziende di acquistare dagli ambulanti partite di ferro e rame superiori ai 40 chilogrammi una tantum.
Ambulanti che, di fatto, sono quasi tutti di etnia Rom e Sinti; molti dei quali, con le nuove disposizioni – che li obbligano ad aprire una partita iva per vendere quantitativi superiori a 80 kg l’anno –  si sono trovati senza lavoro.
E’ iniziata così un’ondata di proteste che ha investito gli assessori all’ambiente di Regione e Provincia, oltre al sindaco Fassino, duramente contestato nel quartiere di Falchera, durante la presentazione del piano città .

Abbiamo ripercorso la vicvenda con Carla Osella, presidente dell’Associazione Italiana Zingari Oggi, con Antonio Storto (ospite in studio), giornalista di Redattore Sociale e con Ciccio, rappresentante dei ferraioli torinesi.

BUON ASCOLTO!

ferro ciccio 4 pulita equalizzata

 




Current track
TITLE
ARTIST