La Perla di Labuan – 6 aprile 2018 – I cani sciolti di Gianfranco Manfredi

Una lunga chiacchierata telefonica con Gianfranco Manfredi sulla sua nuova serie a fumetti “Cani sciolti”. I protagonisti sono un gruppo di amici che frequentano l’università a Milano nel 1968 e sono coinvolti nelle agitazioni e nei sogni di quell’epoca. Poi gli anni passano, le persone cambiano e si arriva agli anni 80. Sullo sfondo, alcuni dei principali avvenimenti della cronaca e dalla politica italiani e internazionali, sulle note degli Area, dei Ramones e degli Inti-Illiimani. I personaggi sono fittizi, ma sono rigorosamente vere l’atmosfera e le ambientazioni che Gianfranco ha vissuto in prima persona. “Cani sciolti” era la denominazione con cui si indicavano coloro che partecipavano al movimento senza fare parte di alcun gruppo organizzato specifico. Tra gli eventi ricordati, c’è il golpe in Cile, che tanto dibattito occupò anche in Italia. Gianfranco ricorda quando la solidarietà, al di là delle parole, voleva dire ospitare gli esuli cileni in fuga. La sinistra rivoluzionaria italiana (soprattutto Lotta Continua) avviò una campagna di raccolta fondi per il Mir (Movimiento de la Izquierda Revolucionaria). Il dibattito sulla droga, sull’omosessualità, sulla violenza. I disegni sono di Luca Casalanguida, che Gianfranco condusse per Milano a vedere le vere locations. I primi 2 episodi usciranno a maggio in libreria riuniti nel volume “Sessantotto” per proseguire poi in edicola da ottobre, anche con altri disegnatori. Anticipazioni e curiosità su Magico Vento il soldato che divenne sciamano, di cui prossimamente usciranno nuovi episodi inediti disegnati da Goran Parlov.

Unknon

 




Current track
TITLE
ARTIST